Guerre Stellari.
Play



Guerre Stellari

Play

La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni

 

Dal 28 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 il Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma ospita la mostra dedicata all’affascinante universo di Guerre Stellari, un mito assoluto che ha incantato tre generazioni dal 1977 a oggi. Oltre 1000 pezzi tra gadget, modellini, action figures e stampe d’epoca - alcune esposte per la prima volta in Italia - raccontano ai visitatori le scene e i personaggi più indimenticabili di un mondo che ancora oggi seduce e appassiona a livello globale.

Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni si focalizza sull’aspetto ludico della leggendaria narrazione, utilizzando una selezione attinta dall’infinita produzione - partita nel 1977 - di merchandising a marchio Kenner (ora Hasbro) e che Fabrizio Modina, curatore della mostra e uno dei massimi collezionisti mondiali di toys fantascientifici, mette a disposizione del grande pubblico. Ai più classici toys sono affiancati rarissimi pezzi vintage da collezione quali costumi, accessori, caschi e armi che, in scala reale, ricostruiscono con accurata presenza scenica quell’universo di valori e stereotipi che sono andati oltre il cinema per divenire icone universali.

Un incontro onirico quello tra Darth Vader, gli Stormtrooper e lo stesso Maestro Yoda e il visitatore che - ritrovandosi faccia a faccia con la loro imponente presenza - sperimenta il mondo fantastico nel reale, modellando in tre dimensioni la piatta immagine del grande schermo con risultati fortemente emozionali.

Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, la mostra Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni è prodotta e organizzata da Arthemisia Group e Kornice, è curata da Fabrizio Modina e vede come special partner Mondadori e come partner tecnici Guidi Go e Grafiche Gemma. Il catalogo è edito da Piazza Editore e Kornice srl.


Hashtag della mostra:

#GuerreStellariRoma

 

 

BIGLIETTI

 

Intero € 10,00


Ridotto € 8,00
65 anni compiuti (con documento); ragazzi da 11 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti (con documento); militari di leva e appartenenti alle forze dell’ordine; diversamente abili; giornalisti con regolare tessera dell’Ordine Nazionale (professionisti, praticanti, pubblicisti).


Ridotto Gruppi € 8,00
prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 pax
Ridotto speciale € 6,00
Guide con tesserino se non accompagnano un gruppo
Universitari € 5,00
ogni martedì escluso i festivi
Ridotto scuole € 5,00
prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 pax
Ridotto bambini € 5,00
bambini da 4 a 11 anni non compiuti
Ridotto Scuola del’infanzia € 3,00
prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 pax


Biglietto Open € 12 + € 1,5


Biglietto congiunto Hopper + Ligabue + Guerre Stellari
Per chi acquista contestualmente i biglietti per le tre mostre
Intero € 28(composto da 3 biglietti ridotti 12 + 8 + 8)
Ridotto € 22 (composto da 3 biglietti ridotto convenzione 10 + 6 + 6)
Bambini € 11 (biglietto speciale bambini 5 + 3 + 3)
Chi non vuole vedere le mostre tutte e tre nello stesso giorno, consegnando il biglietto può vedere un’altra con il ridotto

Diritti di prenotazione e prevendita:
Gruppi e singoli € 1,50 per persona
Scolaresche € 1,00 per studenti

Informazioni e prenotazioni
T + 39 06 87 15 111



UFFICI STAMPA

 

Ufficio Stampa Arthemisia Group

Adele Della Sala
ads@arthemisia.it

Anastasia Marsella
am@arthemisia.it

Salvatore Macaluso
press@arthemisia.it

T. +39 06 69380306

 

Il rilascio di accredito da parte dell'Ufficio Stampa avviene unicamente se la visita alla mostra è finalizzata alla realizzazione di un servizio giornalistico.
Deve essere la Redazione a richiedere l’accredito per il giornalista inviato, indicando nome e data inviando mail a press@arthemisia.it 24 ore prima la visita in mostra.
L’accredito è per un solo giornalista a testata e non si procede nei giorni di sabato, Domenica e festivi a far accedere la stampa in mostra.
L’Ufficio stampa di Arthemisia Group ricorda che ai giornalisti è riservata la possibilità di accedere in mostra usufruendo del biglietto ridotto presentando il Tesserino d’iscrizione all’Ordine aggiornato direttamente in biglietteria. Se si vuole usufruire della riduzione, non è possibile prenotare la visita.

 

 

 

Altre mostre in corso

Edward Hopper

C’è chi lo ritiene un narratore di storie e chi, al contrario, l’unico che ha saputo fermare l’attimo – cristallizzato nel tempo – di un panorama, come di una persona.